Comune di Lotzorai

COMUNE  DI  LOTZORA       UFFICIO TRIBUTI

VERSAMENTO ANNO 2013 – SALDO
Visto l’art. 13 del decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni, con legge 22 dicembre2011, n. 214;
Visti gli artt. 9 e 14, commi 1 e 6, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23;
Visto l’art. 4 del decreto legge n. 16 del 2 marzo 2012, convertito, con modificazioni, con legge 26 aprile 2012 n. 44.
Visto il decreto legge 21 maggio 2013, n. 54 pubblicato in G.U. n.117 del 21 maggio 2013;
Visto il decreto legge 31 agosto 2013, n. 102 pubblicato in G.U. n. 204 del 31 agosto 2013;
Visto il decreto legge 30 novembre 2013, n. 133 pubblicato in G.U. n. 281 del 30 novembre 2013;
 

SI INFORMA CHE


ENTRO IL 16 DICEMBRE
2013
deve essere effettuato il versamento del SALDO dell’imposta municipale propria (IMU) dovuta per l’anno d’imposta 2013.Sono soggetti passiviil proprietario di immobili, inclusi i terreni e le aree edificabili, a qualsiasi uso destinati, ivi compresi quelli strumentali o alla cui produzione o scambio è diretta l’attività dell’impresa, ovvero il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi. Nel caso di concessione di aree demaniali, soggetto passivo è il concessionario.
Per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria, soggetto passivo è il locatario a decorrere dalla data della stipula e per tutta la durata del contratto. L’assegnazione della casa coniugale al coniuge disposta a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimeno o cessazione degli effetti civili del matrimonio, si intende in ogni caso effettuata a titolo di diritto di abitazione.
L’imposta è dovutaper anni solari proporzionalmente alla quota ed ai mesi dell’anno nei quali si è protratto il possesso; a tal fine il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno quindici giorni è computato per intero. A ciascuno degli anni solari corrisponde un’autonoma obbligazione tributaria.

ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE

Ai sensi dell'art. 1, comma 1, del decreto legge 30 novembre 2013 n. 133, per l'anno 2013 il versamento della seconda rata dell'imposta municipale propria NON E’ DOVUTO per le seguenti categorie di immobili:
a)abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;
b)unita' immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprieta' indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonchéalloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell'articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616;
Il calcolo dell’imposta “IMU” per la RATA DI SALDO SU ABITAZIONI PRINCIPALI (cat. A1, A8, A9) dovrà essereeffettuato sull'aliquota stabilita con deliberazione della Giunta Comunale n. 32 del 31.10.2012 come approvata dal Consiglio Comunale con atto n. 12 del 28.11.2012 pari al: 4 per mille;
Per il corrente anno la detrazione d’imposta è da applicarsi, ai sensi delle medesime deliberazione di cui sopra, nellaseguente misura:  € 200,00.
 

FABBRICATI RURALI STRUMENTALI - TERRENI AGRICOLI

Ai sensi dell'art. 1, comma 1, del decreto legge 30 novembre 2013 n. 133, per l'anno 2013  il versamento della seconda rata dell'imposta municipale propria NON E’ DOVUTO per i terreni agricoli e fabbricati rurali strumentali di cui all'articolo 13, commi 4, 5 e 8, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e successive modificazioni.(IL COMUNE DI LOTZORAI E’ GIA’ ESENTE, articolo 9 comma 3 bis del decreto legge 30 dicembre 1993, n. 557 convertito in Legge 133/94, applicata per il Comune di LOTZORAI in quanto rientrante nell’elenco ISTAT dei comuni classificati montani o parzialmente montani.).

ALTRI IMMOBILI E AREE FABBRICABILI

Il calcolo dell’imposta “IMU” per la RATA A SALDO SU ALTRI IMMOBILI ED AREE FABBRICABILI dovrà essere effettuato sulle seguenti aliquote stabilita dal Comune con deliberazione di Giunta Comunale n. 32 del 31.10.2012 e confermate con atto di consiglio comunale n. 12 del 28.11.2012:confermando quelle “di base” statuite dallo Stato, come segue:
ALIQUOTA DI BASE
0,76 PER CENTO
ALIQUOTA ABITAZIONE PRINCIPALE
0,4 PER CENTO
1 REGIME ORDINARIO DELL’IMPOSTA per tutte le categorie di immobili oggetto di imposizione non incluse nelle sottostanti classificazioni. 0,76%
2 Unità immobiliare adibita ad abitazione principale e relative pertinenze. 0,4%.
3 Immobili non produttivi di reddito fondiario ai sensi dell’articolo 43 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 917 del 1986. 0,76%.
4 Immobili posseduti dai soggetti passivi dell’imposta sul reddito delle società. 0,76%
5 Immobili locati  0,76%
 
Ai sensi dell'art. 2, comma 1, del decreto legge 31 agosto 2013 n. 102, per l'anno 2013 non è dovuta la seconda rata relativa ai fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.

CALCOLO

 
  La base imponibile IMU è calcolata nel seguente modo:
(Rendita catastale + 5% rivalutazione) x moltiplicatore categoria
catastale = IMPONIBILE
Es.seconda casa categoria A/2, classe 2, rendita catastale 454,48 €
454,84 x 1,05 = 477,21 € rendita rivalutata
477,21 € x 160 = 76.353,60 € Imponibile IMU
76.353,60 € x 7,6‰ (o altra aliquota)= 580,29 € IMU ANNUA
CATEGORIA MOLTIPLICATORE
  A (esclusi gli A/10); C/2; C/6; C/7 160
  A/10 e D/5 80
  B 140
  C/1 55
  C/3; C/4, C/5 140
  D (escluso D/5) 65
         

Dal 2013 è soppressa la riserva dello stato per cui l'IMU andrà versata interamente al COMUNE.

Tuttavia, l'IMU relativa agli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, calcolata ad aliquota standard dello 0,76 per cento, sarà interamente da versare allo STATO (l'eventuale aumento d'aliquota stabilito dal comune sarà invece di spettanza del comune stesso).

CODICI PER IL VERSAMENTO

 

 

CODICE CATASTALE DEL COMUNE DI LOTZORAI PER IL VERSAMENTO IMU E700
CODICI IMU PER IL VERSAMENTO DELL’IMPOSTA CON F24
DESCRIZIONE CODICE TRIBUTO
COMUNE STATO
IMU - imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze. . 3912 -
IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - STATO - 3925
IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - INCREMENTO COMUNE(x il COMUNE DI LOTZORAI NON RICORRE) 3930 -
IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3916 -
IMU - imposta municipale propria per gli altri fabbricati. . . . . . . . . . . . . . . .. 3918 -

ULTERIORI INDICAZIONI UTILI AI CONTRIBUENTI

 
sono considerati non fabbricabilii terreni posseduti da coltivatori diretti e da imprenditori agricoli a titolo principale che esercitano l’attività diretta alla coltivazione del fondo, alla silvicoltura, alla funghicoltura ed all’allevamento di animali, a condizione che sullo stesso permanga l’utilizzazione agro-silvo-pastorale; si considerano coltivatori diretti o imprenditori agricoli a titolo principale i soggetti richiamati dall’articolo 2, comma 1, lettera b), secondo periodo, del decreto legislativo n. 504 del 1992 individuati nei coltivatori diretti e negli imprenditori agricoli professionali di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, e successive modificazioni, iscritti nella previdenza agricola;
• base imponibile è ridotta del 50 per cento:
-  per i fabbricati di interesse storico o artistico di cui all’art. 10 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42;
-per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono dette condizioni. L’inagibilità o inabitabilità è accertata dall’ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che allega idonea documentazione alla dichiarazione. In alternativa, il contribuente ha facoltà di presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, rispetto a quanto previsto dal periodo precedente. Agli effetti dell’applicazione della riduzione alla metà della base imponibile, i comuni possono disciplinare le caratteristiche di fatiscenza sopravvenuta del fabbricato, non superabile con interventi di manutenzione.

È disponibile sul sito internet all’indirizzo http://www.amministrazionicomunali.it  un applicativo che riporta ogni utile informazione ed agevola il contribuente nel calcolo dell’imposta dovuta. Viene altresì messo a disposizione il modello F24, compilabile e stampabile on-line.
Ø  L’UFFICIO TRIBUTI EFFETTUA I SEGUENTI ORARI:
.  MARTEDI E GIOVEDI MATTINA DALLE ORE 9.30 ALLE ORE 13.00
. MERCOLEDI POMERIGGIO DALLE ORE 16.00  ALLE ORE 17.30
Lotzorai, li 02.12.2013                                                IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO
                                                                                               Il Ragioniere Comunale Capo – f.to RITA LISI
 
N.B.:  AREE FABBRICABILI V. GM 34 DEL 31.10.2012